FiderConsult Management Advisory Services
...
...

Emanuele Falorni - 03/11/2021

Tax News 12/2021

Pubblicazione dei modelli per comunicare al MISE i dati relativi ai crediti d’imposta rientranti nel piano Transizione 4.0

Con la presente Taxnews vi informiamo della pubblicazione dei modelli di comunicazione al Ministero dello sviluppo economico (MISE) dei dati e delle altre informazioni riguardanti i crediti d’imposta relativi al Piano Nazionale Impresa 4.0.

1. La comunicazione dei crediti d’imposta 4.0 al MISE

Con tre distinti Decreti Direttoriali del 6 ottobre 2021 il MISE ha stabilito modelli, contenuti, modalità e termini di invio delle comunicazioni previste dalle rispettive discipline dei crediti d’imposta appartenenti al Piano Transizione 4.0. I modelli devono essere firmati digitalmente dal legale rappresentante dell’impresa ed inviati via pec al MISE, agli indirizzi previsti dai decreti in commento.

 

Si tratta di un adempimento previsto dalla legge, finalizzato soltanto al monitoraggio degli investimenti in questione, per valutare l’andamento, la diffusione e l’efficacia delle misure agevolative. Come precisato dai tre predetti Decreti, il modello, infatti, non costituisce presupposto per l’applicazione del credito d’imposta e l’eventuale mancato invio del medesimo non determina comunque effetti in sede di controllo da parte dell’Amministrazione Finanziaria della corretta applicazione della disciplina agevolativa, né comporta la revoca dell’agevolazione.

 

La comunicazione in questione riguarda le seguenti misure agevolative (sono infatti previsti tre distinti modelli da inviare al MISE):

 

 

Sono pertanto esclusi dalla comunicazione al MISE gli investimenti in beni strumentali nuovi (materiali e immateriali) ordinari, ovvero non inclusi negli allegati A e B annessi alla Legge n. 232/2016.

 

I tre modelli sono complessi ed articolati e richiedono numerose informazioni. Per la loro compilazione lo Studio è a disposizione dei clienti che necessitano di assistenza.

 

2. Termini per le comunicazioni al MISE

I termini per l’invio delle comunicazioni al MISE sono differenziati in base al periodo d’imposta di sostenimento delle spese ammissibili e alla tipologia di credito d’imposta, come segue.

 

Termini modello comunicazione credito d’imposta ricerca e sviluppo, innovazione tecnologica, design e ideazione estetica:

  • per gli investimenti effettuati nel periodo d’imposta successivo a quello in corso al 31 dicembre 2019 (per i contribuenti solari è il 2020), il modello va trasmesso entro il 31 dicembre 2021;
  • per gli investimenti effettuati nei periodi d’imposta successivi, il modello va trasmesso entro la data di presentazione della relativa dichiarazione dei redditi.

 

Termini modello comunicazione credito d’imposta beni strumentali 4.0:

  • per gli investimenti ricadenti nell’ambito di applicazione della disciplina di cui all’articolo 1, commi 189 e 190, della legge 27 dicembre 2019, n. 160, il modello va trasmesso entro il 31 dicembre 2021. Come chiarito dall’Agenzia delle Entrate con l’Interpello n. 602/2021: si tratta degli investimenti per i quali entro il 15 novembre 2020 vi è stato un ordine vincolante e il pagamento dell’acconto almeno pari al 20%, per i quali si applica la precedente disciplina ex Legge n. 160/2019 (e non la successiva di cui alla Legge n. 178/2020), anche se gli investimenti sono effettuati (cioè completati) entro il 30 giugno 2021;
  • per gli altri investimenti (diversi da quelli di cui al precedente alinea), ricadenti quindi sotto la legge n. 178/2020 (art.1, commi da 1056 a 1058), il modello va trasmesso entro la data di presentazione della relativa dichiarazione dei redditi riferita a ciascun periodo d’imposta di effettuazione degli investimenti (quindi per gli investimenti 2020 dei contribuenti “solari” il modello di comunicazione andrà inviato entro la scadenza della dichiarazione dei redditi conseguiti nel 2020).

 

Termini modello comunicazione credito d’imposta formazione 4.0:

  • con riferimento alle attività di formazione svolte nel periodo d’imposta successivo a quello in corso al 31 dicembre 2019, il modello di comunicazione – Sezione A – va trasmesso entro la data del 31 dicembre 2021;
  • con riferimento alle spese sostenute nei periodi d’imposta agevolabili successivi al predetto periodo d’imposta, il modello di comunicazione – Sezione B – va trasmesso entro la data di presentazione della dichiarazione dei redditi riferita a ciascun periodo d’imposta di effettuazione degli investimenti.

 

Lo Studio è a disposizione dei Clienti per ogni chiarimento e assistenza.